mercoledì 9 maggio 2012

Brownes al cioccolato e nocciole.

Sono cocciuta, estremamente cocciuta, d'altronde ho la mamma sarda...

Oltre a questo son pure caparbia...insomma se decido che una cosa non la voglio ,io quella cosa non la voglio, di che parlo?Di un robot multifunzione da cucina, quelli che fanno tutto, affettano, tritano,impastano, montano, puliscono casa e vanno a lavorare per te...no forse non esiste un robot per queste due opzioni finali, se no era già mio da un po'.

Comunque, sta di fatto che il robot io non lo volevo, volevo fare tutto a mano. A volte mi chiedo perchè ho queste idee malsane, il bello è che sono così cocciuta che nessuno mi fa cambiare idea, fino a  che non mi convinco da sola, tardi ovviamente. Ma non per un robot, per una planetaria/impastatrice.

Mi sono convinta di avere assoluto bisogno di un'impastatrice dopo aver avuto il raptus Fosca, io amo la pizza ma a volte impastare 700g di farina più almeno due pancarrè (ossia 1 kg)mi portava via qualcosa come due ore e i polsi.

In tutto questo Nico non c'è mai entrato, mi ha chiesto un paio di volte se ne avevo bisogno, ho sempre detto " mia madre ci ha messo nove mesi a farmi le manine, fammele usare no?" se per questo ci ha messo nove mesi a farmi un cervello, ma a quanto pare non lo uso granchè bene...sorvoliamo.

Quindi finalmente a metà aprile mi è arrivata Stella. Ovviamente mi arriva all'indirizzo del lavoro, il posto dove passo la maggior parte del mio tempo.

Ho da poco cambiato macchina, il bagagliaio è ristretto (usiamo un aggettivo carino per non dire che è un buco) , arriva il corriere che mi porta un pacco leggerissimo di 70 x 50 x50, sorrido e penso "Ma c'è qualcosa dentro o è tutta scatola?" ma sopratutto "come diavolo lo infilo in Frauleen ?(sì è il nome della mia macchina, ognuno ha i suoi difetti, io do il nome alle cose/piante che mi stanno più simpatiche).

Ok, panico,è un mercoledì,quindi non ho yoga ma come al solito ho tutto l'occorrente dietro (non si sa mai, sia mai che abbia bisogno di fare due o tre saluti a sole per mettere a posto la mia energia) per cui nel bagagliaio ho il tappeto di traverso, anzi due, non ho ancora deciso che fare del tappetino vecchio, poi ho la ruota di scorta e almeno 20 borse della spesa (manco mi dovessi comprare l'intero supermercato), ok, provo a mettere il pacco, non ci entra, lo giro, non ci entra. E intanto penso "No bella, non esiste proprio che ti lascio qui a lavoro sta notte, io devo usarti, io devo andare a casa sballarti, lavarti e impastare."

Lampo di genio, nella mia tecnologica macchina si possono tirare avanti i sedili...zak, l'imballo entra, amen, tutta felice torno a lavorare, pregustandomi la serata.

Arrivo in garage, scarico la scatola e me la porto a casa, resiste un nano secondo integra, taglio tutto, riduco in coriandoli il cartone e...c'è la scatola di Stella con l'immagine, apro quella e mi trovo davanti il polistirolo...comincio a  pensare che il peso sia l'imballaggio, in ogni caso, speranzosa, apro il polistirolo e trovo una plastica morbida, voi non ve la immaginate la mia faccia è già un misto tra : mi sto incazzando a togliere imballaggi a quanto son bravi più la imballano meno si rovina!

Tolgo la plastica morbida, trovo il pruriball...allora ma c'è qualcosa in sta scatola o mi hanno mandato la plastica?

Ok, due giri di plastica ancora e finalmente trovo Stella, montata per giunta, e io già pensavo di dover fare la donnina Ikea con la brugoletta in una mano e le istruzioni in svedese dall'altro. Tze ma Stella è assemblata e ha il gancio per montare. Piccola digressione, ma mia Stella è una planetaria con tre ganci, uno per montare e due per impastare.

Uhhh tre ganci, uno è montato, ma gli altri due? La prima scatola è vuota, la seconda è vuota, dove sono? Mi sta salendo la rabbia agli occhi quando noto che dietro al polistirolo c'è del cartone (dell'altro) lo scosto et voilà i ganci (il servizio assistenza è salvo).

Lavo tutto e che impasto??Si perchè son le  20 e comincio a sentire un leggero languorino, metto su qualcosa da mangiare e nel mentre cerco qualcosa da fare di veloce per provare la mia Stella, cosa c'è di meglio dei brownes, veloci, richiedono poco sforzo e sono al cioccolato...certo non è il modo migliore per testare la mia nuova planetaria ma dopo tutto non posso schiavizzarla da subito no?





Ingredienti per una tortiera o da 24 cm di diametro o una teglia rettangolare 20 x 10:

150 g di farina;

100 g di nocciole sbriciolate;

1 cucchiaino di lievito in polvere;

150 g di burro;

3 uova;

300 g di zucchero;

150 g di cioccolato fondente.



Tagliare a tocchetti  il cioccolato fondente e scioglierlo a fuoco bassissimo con il burro.

Unire la farina con il lievito e le nocciole sbriciolate. Unire le gli ingredienti secchi con quelli umidi senza amalgamarli troppo.

Infornare a 180°C per 30-40 minuti.

Lasciar riposare su una gratella fino a raffreddamento e poi tagliare a cubetti.



Note:

  • sostituendo le nocciole con le noci otterrete un dolce davvero buono, classico ma buonissimo;

  • le tempistiche di cottura dipendono dal forno e dall'umidità il consiglio è sempre quello di provare con lo stecchino;

  • io li faccio sempre di sera, primo deodorano di cioccolato la casa e secondo al mattino posso tagliare e mangiare...;

  • chi vi dice che sono dietetici vi prende in giro, sono 2000 kcal al solo pensiero di mordere un brownes.

Note su Stella:

Stella è una Clatronic 3323, non è il meglio che c'è sul mercato, avrei dovuto scegliere altre marche per avere il top di gamma ma a me non interessava, mi interessava avere una macchina robusta con un buon motore spendendo poco.

Un consiglio che do a chiunque si compri una planetaria è scegliete in base alle vs esigenze, Stella è compatta, facile da pulire e ha pochi ammenicoli, i ricambi costano relativamente poco. Assorbe 1000w di potenza, per me l'ideale per impastare. Un suo limite è la distanza tra gancio e ciotola, sarà 1cm e mezzo, ciò non gli consente di lavorare piccole quantità, per intenderci, tre albumi o quattro nemmeno li sfiora. Le ventose sotto rendono questa impastatrice immobile, certo il braccio non è così fermo, ma come dire ho speso poco e non posso pretendere la luna, inoltre è mediamente rumorosa, un po' come un minipimer. A suo pro posso dire che lei impasta 2/3 kg di impasto in venti minuti, io nel mentre posso fare qualcos'altro (ovviamente controllando sempre) e, soprattutto, dopo non sono stanca, perchè impastare sarà pure bello ma stanca, soprattutto se lo fai una sola volta a settimana.

14 commenti:

antonella ha detto...

Buoniiiii!!!
a quest'ora poi.....! Te ne poso ordinare un paio....se ne sono rimasti???
un abbraccio anto

eva ha detto...

la provo domani!
ma che planetaria hai preso? ci stavo pensando pure io...

Lia ha detto...

Stella è una clatronic km3323, lavora bene, è un po' rumorosa e ha bisogno di almeno 400g di ingredienti per impastare bene, se vuoi montare gli albumi te la sconsiglio, non pesca fino in fondo, per quello io uso ancora il frullino elettrico, cmq sono soddisfatta è un acquisto che rifarei!

Memole ha detto...

Deliziosi!!!

loredana ha detto...

Benvenuta alla tua Stella, io ancora non mi decido, ma ho una macchina del pane che mi risparmia il lavoro dei polsi...aspetto di vedere tante belle ricette di lievitati, ma anche no!

Il tuo racconto mi ha fatto sorridere...il tuo bagagliaio è quasi come il mio, per me aggiungi un monopattino rotto e una busta di libri di tre anni fa da eliminare!!

ciao loredana

Debora ha detto...

un dolcetto a cui non si deve mai dire di no!! ^_^ io alla fine mi sono regalata il kenwood!! soldi spesi benissimo!!! ha tutto monta anche un solo uovo e me like de brutto :P

Fra ha detto...

Mi fai morire!!!!!!! Ho ancora un leggero mal di pancia a forza di ridere... Ad ogni modo credo che "imprimare" con questa delizia la tua Stella sia stata davvero un'ottima idea.
Un bacionissimo e buona giornata ;-)

Benedetta ha detto...

Liuccia! :D Stella mi piace ma Frauleen ancora di più!! volevo vederti mentre cercavi di infilare un pacco enorme nel portabagagli e intanto lo chiamavi per nome :D

samaf ha detto...

posso averne una fetta? ti va di mettere la ricetta nel mio contest
http://dolcizie.blogspot.it/2012/04/lalbero-goloso-una-dolce-raccolta.html
ciao ;)

Lia ha detto...

si in effetti credo che prima o poi mi rinchiudano se vado avanti così!

Ornella ha detto...

Allora benvenuta Stella!! Dopo anni di sforzi sovrumani, soprattutto per i miei polsi doloranti, mi sono convertita anch'io qualche anno fa alla planetaria ma non ne farei più a meno! Non importa se mio marito quando l'accendo chiude tutte le porte perché dice che ho avviato il "trattore"... effettivamente è diventata un po' rumorosa ma la uso troppo :-)
Buonissimi i brownes! Ciao cara buon week

Ste ha detto...

Lia grande che ti sei comprata il Clatronic...mi piacerebbe anche a me, ne ho visti in giro e i commenti su internet sembrano buoni! Grazie di averci spiegato qualcosa di più (io per esempio non avrei mai immaginato che non riusciva ad impastare pochi bianchi) è utile dirsi queste cose tra noi con sincerità che ste macchine non costano poco e quindi bisogna sempre sapere a cosa si va incontro... cmq ho la casa troppo piccola (mezzolocale lo chiamo io!) e non saprei dove metterlo... baci :)

Lia ha detto...

Non sai come ti capisco, ho lavorato mezza giornata per far posto a Stella, ma se penso che sabato ho fatto 4 pancarrè senza fare sforzo...le voglio troppo bene. Sì è vero costa poco, qualche pecca ce l'ha ma non so se spenderei 500 euro per un ken, sicuramente non ora!!

paola ha detto...

mi stai facendo venire voglia di comprarla.. accidenti a te ;)
no scherzo, mi tengo Carlotta x impastare (visto che lievita anche) e il minipimer nuovo che ho comprato x il resto.. he he he..
certo che potrei comprarla x la mamma di Dado che ogni anno a Natale fa 10 uova di cappelletti x me, la mia famiglia, x sè e la sorella di Dado.. mmm.. da pensarci!!!
un bacione
Paola

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...