venerdì 6 novembre 2015

Sformato di zucca.

Parliamone, da ieri abbiamo finalmente la banda larga anche noi...ragazzi anche in questo angolo sperduto è arrivata la banda!!! Incredibile ma vero, se vi dicessi che da luglio lavorano all'ampliamento della rete del metano? Cioè in questo paesino sperduto ci stiamo avvicinando con lunghe falcate al 2015, nuovo millennio per noi, sta a vedere che cambiamo casa subito dopo l'allaccio , ci sarebbe da ridere.
Siamo in autunno, mamma mia quanto è lungo qui l'autunno, incredibile, ci sono ancora gli aceri vestiti di foglie rosse, il toulipier sta cedendo le sue foglie al vento e ,quella che vedete in foto, è l'ultimo raccolto della nostra insalata, la cosa che mi affascina è vedere in quanti pochi km, 400 circa, sia facile trovare cultivar completamente diverse, questa insalatina a foglia di quercia rossa su non l'avevo mai vista.
Tolto questo ho finalmente trovato la mia ricetta per lo sformato di zucca, per cui la condivido subito visto che siamo nel giusto periodo, Ezio me li faceva spesso quando andavo a cena da lui, qui ho dovuto ingegnarmi da sola.
Lui usa sempre gli stampini di alluminio, io gli stampini in silicone, si lo so son malata, ma li trovo versatili e non creo troppo rifiuto, in più non devo imburrare o oliare nulla, il che mi evita un lavoro.




Ingredienti per 10 stampini :
1 cipolla rossa,
1 cucchiaio di olio evo,
600 g di zucca,
2 uova,
3 cucchiai di pangrattato,
30 g di parmigiano grattugiato,
10 cubetti di formaggio pecorino poco stagionato,
sale qb e timo secco.

Rosolare la cipolla con un cucchiao d'olio, salarla e aggiungere la zucca a tocchetti, lasciar cuocere a fuoco medio con il coperchio. Con un cucchiaio provare a vedere la consistenza della zucca, quando si farà cedevole , metterla nel boccale del mixer e frullatela. Se la consistenza è troppo acquosa ripassatala in padella per farla rapprendere, io ho ottenuto la consistenza della passata di pomodoro per intenderci.
Lasciarla intiepidire un po' e aggiungere le uova, il timo , il parmigiano, il pangrattato e ancora un po' di sale, amalgamare bene il tutto, rimane abbastanza umido.
Accendere il forno a 180°C in modalità ventilato.
Riempire per 1/3 il pirottino , aggiungere in ognuno un cubetto di 1cm di lato di pecorino morbido e riempire il pirottino, non fino all'orlo.
Infornare a forno caldo per 40 minuti. Danno il meglio di loro caldi.



1 commento:

ornella ha detto...

Ciao cara Giulia, anche qui da me s'incontrano non poche difficoltà :-) Se adesso riesco a navigare meglio e di più in internet è perché ci hanno dato l'adsl una settimana fa..Ma non tanto perché qui dove viviamo, in mezzo al nulla, il segnale non è dei migliori ma perchè è carissimo! Le verdure sono quasi tutte importate, tranne le patate (buonissime), tuberi e cavoli! La zucca è come giocare al lotto trovarla..mi piacerebbe proprio rifare la tua ricetta! Ma non si sa mai, magari riesco a scovarla in Svezia. Un abbraccio

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...